Via Aspettando la Vetta - Tofana di Rozes

Cortina d’Ampezzo

Difficoltà

6c (obbligatorio 6b)

Durata

Avvicinamento: 1 ora
Totale: 4/5 ore

Cima

Primo Pilastro della
Tofana di Rozes

Dislivello

450

Descrizione

Bella via di stampo alpinistico ma con protezioni moderne. 

La prima parte, forse la più entusiasmante, si svolge su splendide placche grigie. I tiri sono molto lunghi e lo sono ancora di più le distanze tra gli spit, a volte difficili da individuare. Per questo motivo è consigliata un’ottima padronanza del grado e del tipo di arrampicata. 

Quasi indispensabile una serie di protezioni veloci specialmente delle misure più piccole, anche se questo tipo di roccia non offre molte possibilità di integrazione. 

La seconda parte è un po’ più facile e verticale ma mai banale.

discesa

Dalla grande cengia è possibile calarsi sulla via o sulla più comoda “Vecchio leone e giovane fifona” altrimenti occorre proseguire per altri due tiri ed innestarsi sulla classica Alverà-Pompanin. 

Dall’uscita di quest’ultima si prosegue verso nord fino ad una stretta cengia che va percorsa verso destra (attenzione) e poi facilmente al rifugio Giussani.

Accesso

Dal rif. Lagazuoi si scende alla Forcella del Lagazuoi e si continua a scendere fino ad incrociare il sentiero 20b. Da questo si traversa sotto la cresta nord ovest del Lagazuoi Grande e quindi si sale alla Forcella Granda, da cui si raggiunge il vicino Bivacco Della Chiesa, posto nei pressi dell’attacco della ferrata. 

La salita

Subito dopo il verticale attacco e una volta superato il liscio traverso orizzontale (doppia corda) posto sotto uno strapiombo, si prosegue per pareti verticali ed esposte fino alla zona mediana della parte. 

Ci si sposta quindi a sinistra per tracce, fino ad un bivio da dove si continua a salire per le verticali paretine di destra (le corde di sinistra portano all’Alta Val di Fanes). 

Giunti ad un terrazzino si affrontano una serie di pareti che conducono alla cresta da cui, superata un’ultima verticale placca, per facili rocce si giunge alla cima. 

La discesa

Si scende con funi fisse lungo il più facile ma ripido percorso attrezzato che percorre il versante nord est fino alla Selletta Fanis. Quindi si discende per ghiaioni fino a Forcella Gasser de Pot dalla quale, con il sentiero 20b, si raggiunge la Forcella Travenanzes. 

Da qui, segnavia 401, con discesa fino al Passo Falzarego. In alternativa risalita fino al rif. Lagazuoi e discesa con funivia.

Via Ferrata Cortina_Guide Alpine (27) ferrata degli alpini col dei bos
Via Ferrata Cortina_Guide Alpine (15) Punta Anna

Numero tiri

9 tiri 

Gruppo

Tofane 

Periodo consigliato

Da maggio a ottobre 

Quota cima

2.820

Prenota una guida privata

Affidati alle nostre Guide Alpine per un’esperienza memorabile in totale sicurezza.

NB. La prenotazione è obbligatoria entro la sera precedente.

Il prezzo comprende:
Servizio guida, attrezzatura tecnica

Ora e luogo di ritrovo:
Da concordare con la Guida

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome

Scrivici ora per prenotare o avere informazioni sulle nostre attività!

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome

ATTENZIONE

Le prenotazioni online per il giorno successivo possono essere effettuate entro le ore 17:00 della giornata corrente.
Dopo tale orario telefonare all’ufficio al +39 0436 868505.