Antelao – Via Normale

San Vito di Cadore

Difficoltà

Avanzato

Durata

2 giorni | 1 notte

Cima

Monte Antelao

Dislivello

2200 m dal Sun Bar
1250 m dal Rifugio Galassi

Antelao via normale_Credits Guide Alpine Cortina (5)

Descrizione

Si tratta, con i suoi 3264 metri, della seconda cima più alta delle Dolomiti e la più alta del Cadore, da cui il soprannome Re delle Dolomiti.

La via normale all’Antelao è sicuramente tra le più appaganti salite dei 3000 dolomitici, per il suo dislivello e sviluppo ma anche per i passaggi esposti nella parte iniziale e finale dell’itinerario richiede un’ottima preparazione fisica e passo fermo e deciso. L’esposizione a nord-ovest fa si che si possa trovare neve o ghiaccio vetrato anche nel periodo estivo richiedendo l’uso dei ramponi e aumentando così le difficoltà.

I passaggi tecnici si trovano all’inizio dell’itinerario affrontando delle cenge esposte e roccette di I grado superabili con brevi tratti di semplice arrampicata guadagnando così la sommità della “Bala” dove iniziano le Laste, placche inclinate che dopo il crollo del 2014 risultano più ripide e ricoperte da detriti, i quali richiedono attenzione nel caso ci siano cordate davanti.

Arrivati poi nei pressi della cuspide finale, dove sorgeva prima del 2014 il Bivacco Cosi, non più esistente, inizia l’ultima parte di cresta. Con passaggi esposti e di II grado si supera il Canalone Oppel e poi per cresta aerea in breve alla cima.

Antelao via normale_Credits Guide Alpine Cortina (8)

Descrizione

Di seguito, proponiamo l’ascensione suddivisa in 2 giorni con base al Rifugio Galassi. In alternativa, per i più allenati, l’ascensione è fattibile anche in giornata con avvicinamento in e-bike fino al rifugio Scotter. 

Nota bene: i tempi di seguito descritti, sono indicativi, calcolati con il pernotto in rifugio.

Durata

Circa 2.30 ore

Dislivello percorso

880 metri

Ritrovo con la Guida, controllo materiali e partenza nella seconda parte del pomeriggio, per raggiungere in circa 2.30 il Rifugio Galassi da dove sarà possibile ammirar il meraviglioso spettacolo dell’enrosadira con le luci del tramonto. Cena e pernotto. 

Durata

Circa 8/10 ore

Dislivello percorso

1250 metri

Sveglia presto, colazione, ci incammineremo poi verso la Forcella Piccola, dove con un pizzico di fortuna si potranno vedere alcuni esemplari di stambecco, da qui per sentiero all’inizio facile e ben marcato e poi sempre più ripido e ghiaioso, all’attacco della via normale e poi alla cima (circa 3.30/4.30). 

La discesa si percorre a ritroso seguendo la via di salita (circa 4 ore fino al Rifugio Scotter – 4.40 fino al parcheggio).

Grado UIAA

II+PD+

Periodo consigliato

Luglio – settembre

Quota cima

3.264 m

Prenota una guida privata

Affidati alle nostre Guide Alpine per un’esperienza memorabile in totale sicurezza.

NB. La prenotazione è obbligatoria entro la sera precedente.

Il prezzo comprende:
Servizio guida, attrezzatura tecnica

Ora e luogo di ritrovo:
Da concordare con la Guida

Scrivici ora per prenotare o avere informazioni sulle nostre attività!

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome